Saint Tropez rappresenta benissimo il concetto di rivalutazione turistica di una cittadina: infatti fino agli anni Cinquanta era un umile paesello di mare abitato da pescatori, ma poi grazie a Brigitte Bardot e ai film ambientati in questa bellissima zona, St. Tropez è diventata oggi uno dei centri di lusso per il turismo internazionale. Le piccole imbarcazioni per la pesca hanno lasciato il posto a yacht lussuosi e tra le vie del paese non si vedono più passeggiare umili pescatori ma personaggi dell’alta società con vestiti firmati e gioielli da migliaia di euro.

Ma qual è il segreto di tanto successo? Nonostante ormai sia una meta del turismo di lusso, Saint-Tropez conserva un caratteristico centro storico con case dai tetti con le tegole rosso accese, la torre campanaria e viuzze dal grande fascino, come quelle de La Ponche fino alla Tour du Portalet che si affaccia sulla piccola spiaggia in cui ci sono ancora imbarcazioni da pesca (che sembrano quasi da esposizione). Inoltre bisogna visitare L’Eglise de Saint-Tropez, uno dei principali monumenti della città, e la Chapelle de la Miséricorde, con una bellissima cupola a tegole policrome che sormonta il campanile.

Ma il punto forte però resta il mare dai colori cristallini e che garantiscono un relax da cinque stelle. ll fascino di St. Tropez ha catturato anche la giunonica modella svedese Victoria che ha deciso di trascorrere proprio qui parte della sua vacanza estiva.

SCOPRI COME HA TRASCORSO LE VACANZE LA BELLA VICTORIA