.

ADVERTISEMENT

Nella foto mi trovo con il responsabile del Consorzio di Monte San Biagio che mi faceva assaggiare i suoi prodotti veramente speciali

Così ha scritto Alessandro di Pietro, commentando una foto del suo viaggio a Roma. Chi ama il buon cibo, infatti, non può non fare a meno di una piccola vacanza nella capitale, per scoprire dei sapori forti e incredibilmente sopraffini. Le vacanze gastronomiche sono alcune delle più quotate su internet, sono in molti a farle anche perché ci si diverte da matti.

La regola è quella di provare di tutto, di andare nei mercati e nei ristoranti caratteristici del posto e assaggiare i piatti tipici. Non puoi assolutamente lasciare Roma, senza aver mangiato in una delle sue trattorie romane. Queste sono dei veri e propri laboratori che non cambiano mai nel tempo e conservano tutta la loro storia e ricchezza culturale.

Una delle trattorie più storiche e “Da Gino”, che si trova a due passi dai palazzi del potere. Le salette sono piccolissime ma conservano intatta la traccia del passato. Consigliamo di provare la coratella di agnello con i carciofi, la minestra di broccoli in brodo d’arzilla e i tonnarelli cacio e pepe.

Loading...