Matera potrebbe essere paragonata ad una vera e propria opera d’arte e in quanto tale è fragile e delicata. Proprio per questo è sempre stata oggetto di numerosi lavori di restauro e risanamento. Dal suo belvedere si scorge un panorama di bellezza unica sul Canyon alto all’incirca 200 metri. Quello che la rende così particolare è interessante è la sua complessa struttura: grotte naturali scavate nella roccia e modellate in strutture diverse.

ADVERTISEMENT

L’architettura complessa con cui si sviluppa il centro urbano è la testimonianza dell’incredibile capacità umana di adattarsi ad ogni circostanza e al contesto naturale, senza stravolgere l’ambiente circostante. Le grotte sono state il primo insediamento degli uomini primitivi, con il passare del tempo a quelle naturali si sono aggiunte grotte scavate, ottimo riparo dalle intemperie. Un’altro importante segno è stato lasciato dall’avvento del Cristianesimo che ha fortemente caratterizzato questa città.

Lo scenario aspro e rude che incornicia questa piccola città d’arte ha un fascino unico al mondo e non è un caso che il noto regista cinematografico Mel Gibson l’abbiamo scelto come location del suo capolavoro “La passione di Cristo”. I turisti che hanno il piacere di vistare Matera restano stupiti e meravigliati difronte ad uno scenario così particolare e suggestivo. Dopo aver trascorso alcuni istanti ad ammirare incantai così tanto splendore, comincia il tour per vicoli e vicoletti alla scoperta delle numerose chiese rupestri.

Si contano circa 130 chiesette molte delle quali ospitano interessanti mostre di arte moderna, soprattutto nel periodo estivo. Da non perdere anche il Castello, nonostante sia rimasto incompiuto a causa di una triste vicenda legata al Conte Tramontano che ne dispose la costruzione. Sembra chiaro che questa città è davvero unica al mondo e merita necessariamente di essere visitata da chi ancora non c’è stato, inoltre per il 2019 è stata anche come capitale della cultura europee.

LASCIA UN COMMENTO