Le vacanze a Istanbul di Sabrina Salerno hanno destato non poche preoccupazioni e non tutti avrebbero scelto una simile destinazione. La cosa che più ha stupito è che ad accompagnarla in questo viaggio era il figlio, un ragazzino di appena dodici anni. Sulla bellezza e sul fascino di questa città non ci sono dubbi, ma non è chiaro il motivo per cui tra tante mete bellissime in giro per il mondo, Sabrina abbiamo scelto proprio questa mettendo in pericolo la sua vita e quella del figlio.

Divisa perfettamente in due dallo Stretto del Bosforo, Istanbul è una città meravigliosa dove convivono e si incontrano due culture tanto diverse ed in antitesi, quella mediorientale e quella occidentale. Non solo culturalmente ma anche geograficamente questa città rappresenta il punto d’incontro tra il continente europee e quello asiatico e con i suoi 39 distretti è la quinta città più grande al mondo. Sabrina l’ha scelta come meta della sua vacanza senza avere una chiara idea di quello che l’aspettava.

Guarda cosa è successo a Sabrina Salerno ad Istanbul