Quando si parla di vacanze estive, lo sguardo della maggior parte degli italiani cade verso il Sud o le isole, dove il mare offre i più incredibili scenari naturali, dove si può organizzare almeno una settimana di relax, o anche due, dove si possono gustare prelibatezze eno-gastronomiche locali. Tra le località estive più ambite di sicuro Amalfi si classifica nella top ten, un posto dal quale difficilmente verrà scalzata.

Amalfi è un territorio unico al mondo perché le sue incantevoli spiagge sono di difficile fruizione: sono tutte raggiungibili attraverso lunghe scalinate o via mare, il che permette un contatto diretto con la natura. Ecco quali sono le spiagge più belle di Amalfi, che in tutto sono sette:

  • Marina Grande (situata proprio a pochi metri dal centro di Amalfi);
  • Spiaggetta del porto di Amalfi;
  • Spiaggia del Lido delle Sirene (retrostante la zona del porto);
  • Duoglie-Lido degli Artisti (distante 1,7 km dal centro e raggiungibile attraverso una lunga scalinata oppure via mare);
  • Santa Croce (distante 2 km da Amalfi e raggiungibile solo via mare, è situata nella frazione di Vettica Minore);
  • La Marinella (situata nella frazione di Vettica Minore, poco prima del confine con il comune di Conca dei Marini, è raggiungibile solo via mare).
  • L’ultima spiaggia del comune di Amalfi è “la vite”, a 4 chilometri dal centro città. Raggiungibile via mare o attraverso una scala insidiosa, confina con il borgo di Conca dei Marini (fonte: Wikipedia).

SCOPRI COSA HANNO FATTO MARIO E RAFFAELLA IN BARCA AD AMALFI