Il rinnovo del passaporto può sembrare un’operazione semplice e di routine ma come tutte le faccende burocratiche rischia di prendere troppo tempo e complicarsi per futili banalità. Ecco perchè abbiamo ritenuto utile ed opportuno darti alcune indicazioni per centrare subito il tuo obiettivo e ricevere il nuovo passaporto nel minor tempo possibile e ottimizzando tutte le operazioni.

Prima di cominciare ti ricordiamo che il passaporto è il principale documento per viaggiare oltre i confini, perchè è universalmente riconosciuto, a differenza della Carta d’Identità valida per l’espatrio che invece in molti paesi non è riconosciuta. E’ importante sapere anche che dal maggio 2010 la normativa per i rilascio di questo importante documento di espatrio è cambiata, semplificandosi notevolmente e riducendo anche i costi per chi lo richiede.

Cosa fare quando scade il passaporto

Il rinnovo del passaporto deve essere obbligatoriamente effettuato dopo dieci anni dal rilascio ed è una procedura obbligatoria per chi intende viaggiare all’estero in paesi non aderenti all’Unione Europea e negli Stati Uniti senza il visto d’ingresso. L’iter burocratico è il medesimo di quello da fare per ottenere il rilascio di un nuovo passaporto.

In effetti dal 2013 la validità del passaporto è passata a 10 anni per coloro che lo richiedono per la prima volta e per chi lo ha già rinnovato una volta, e quando è scaduto viene rilasciato un documento del tutto nuovo. Invece chi ha un passaporto scaduto da 5 anni e rilasciato prima della nuova normativa non riceverà un nuovo documento ma il rinnovo del pregresso.

Tutto quello che devi sapere per il rinnovo del passaporto

I documenti per il passaporto scaduto sono gli stessi che devo essere presentati per il rilascio del passaporto ex novo: marca da bollo da 73.50 euro, ricevuta del versamento al Ministero dell’Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro, indicando nella causale del bccp: importo per il rilascio del passaporto elettronico di € 42,50 per il libretto di 32 pagine, 2 foto tessere, un documento di riconoscimento e il passaporto scaduto.

Tempi di rilascio del nuovo passaporto

I tempi per ottenere il nuovo passaporto variano a seconda dell’ufficio dove ne viene fatta richiesta. La Questura è quello che lo rilascia nel minor tempo, uno o due giorni, massimo una settimana se la Questura serve comuni molti grandi. Posta e Comune invece richiedono tempi più lunghi che possono raggiungere anche i 20 giorni, un mese nei periodi più caldi, come quello estivo.