Questa mattina, da Roma arrivano notizie sconvolgenti e dolorose. La Città Eterna è dalla sua nascita il teatro scelto dalla Storia per i più grandi cambiamenti e le principali rivoluzioni che il mondo abbia mai visto. Quante volte, visitando le rovine dei fori imperiali, il Colosseo e l’arco di Costantino, basta mettersi in ascolto e concentrarsi … e sembra quasi di sentire le eco delle voci del passato.

I combattimenti dei gladiatori, le grida dei condottieri, la repubblica, l’impero … Roma è il luogo perfetto per una vacanza da sogno, non solo per le bellezze del presente, ma anche per il fascino della sua storia. Lo sanno bene i turisti che a frotte visitano la nostra capitale, creando un mosaico di storie e di vite che si intrecciano a quelle dei cittadini romani.

Ciò che ha fatto per il padre è senza precedenti
Guarda l’ultimo video per Paolo Villaggio

È entrato nel nostro cuore con la sua semplicità

E oggi, Roma è il teatro di un terribile addio a un pezzo del nostro cuore. Una parte fondamentale della nostra storia, questa mattina ci ha lasciati per sempre. Ha dato vita ad innumerevoli personaggi con una prorompente verve comica. È entrato nel nostro cuore con la sua semplicità e con la sua simpatia disarmante. Tutti noi lo abbiamo visto e amato fin dal primo istante. Questa mattina, alle sei, Paolo Villaggio ci ha lasciati, all’età di 84 anni.

Con lui, perdiamo per sempre uno dei pochi veri attori comici italiani. Tra il ragionier Ugo Fantozzi, e il professor Kranz, passando per il riso amaro che ha saputo emozionarci come non mai ne “Io speriamo che me la cavo”, Paolo Villaggio è un pezzo della nostra storia.

Questa mattina, sua figlia gli ha dedicato un post su Facebook. Poche semplici parole: “Ciao papà, ora sei di nuovo libero di volare”, accompagnate da una dolcissima foto che ritrae un Paolo Villaggio giovane, in compagnia dei suoi figli.

E questo è l’ultimo saluto della figlia: